Unione Degli Avvocati d'Italia

Sezione di Barletta

 
   
giovedì 24 agosto 2017 - ore 06:40
Nota ministeriale sulla iscrizione a ruolo di pignoramento immobiliare: attenzione ai termini
giovedì 28 maggio 2015 - Pubblicazione a cura di Dott. Giorgio Gammarota

Nel pignoramento immobiliare l'Avvocato rischia di non poter iscrivere a ruolo in caso di notifica ai sensi dell'art. 143 c.p.c. - Nota del Ministero della Giustizia.

Il Ministero della Giustizia con una nota di risposta a quesito del 12 maggio 2015 affronta il tema dei termini per l’iscrizione a ruolo del pignoramento immobiliare ex art. 557 c.p.c., nell’ipotesi in cui l’atto di pignoramento sia stato notificato ai sensi dell’art. 143 c.p.c. (notifica con residenza, domicilio o dimora sconosciuti). E' noto che l'art. 143 c.p.c. prevede che la notifica si abbia "per eseguita nel ventesimo giorno successivo a quello in cui sono compiute le formalità prescritte”. Pertanto, una volta eseguite le formalità da parte dell'UNEP ancora la notifica non si ha per perfezionata, dovendosi ancora attendere i venti giorni di legge. Ci si è chiesti, di conseguenza, se la decorrenza dei 15 giorni prevista dalla nuove norme sulla procedura esecutiva immobiliare per l'iscrizione a ruolo debba essere calcolata “dalla consegna pura e semplice dell’originale” dell’atto di pignoramento immobiliare al creditore o “dal perfezionamento della notifica” del predetto atto avvenuta ai sensi dell’art. 143 c.p.c. L'avvocato, avendo il potere di ritirare l'atto a suo piacimento, può rischiare di iscrivere a ruolo un atto con notifica non ancora perfezionata. Alla lettura della nota non pare che l'UNEP abbia il dovere di trattenere l'atto fino a perfezionamento della notifica. Se l'atto viene ritirato prima del tempo l'avvocato si ritrova a dover attendere il trascorrere dei 20 giorni avendo, tuttavia, da rispettare, in contemporanea, il termine di 15 giorni per l'iscrizione a ruolo. ADVERTISEMENT Il consiglio agli avvocati è quello di non ritirare l'atto prima del perfezionamento della notifica. E' chiaro che la tematica è particolarmente stringente nell'esecuzione immobiliare, ma analoga attenzione di dovrà porre anche in tutte le altre esecuzioni forzate. Di seguito il testo della nota ministeriale 12/05/2015: Dipartimento dell'Organizzazione Giudiziaria, del Personale e dei Servizi Direzione Generale del Personale e della Formazione Prot. VI-DOG/404/03-1/2015/CA EGR. AVV. C/O STUDIO LEGALE FORO DI MILANO E, p.c. AL CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI MILANO AL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE SEDE ALL’ISPETTORATO GENERALE DEL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA ROMA Oggetto: Quesito – Termini per l’iscrizione a ruolo del pignoramento immobiliare ex art. 557 c.p.c., nell’ipotesi che l’atto di pignoramento sia stato notificato ai sensi dell’art. 143 c.p.c. - Parere.